Aperitivi nucleari: pronti per il bis? Appuntamento il 26 giugno!

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/104208449_3146149615407984_6106369119035631917_n.png?_nc_cat=110&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=Cms6uWjCZLMAX9qF1Pj&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=9adf1ba6500a8d8ce53ec393f1d18d8c&oe=5F175F2A

Si sente spesso parlare di radiazioni come di qualcosa di nefasto. Forse a causa di un istintivo timore dell’uomo nei confronti di ciò che non riusciamo né a vedere né a percepire, eppure costantemente presente. I cellulari, il sole, le banane, sono sempre lì, pronti a bombardarci con i loro invisibili fasci.
La radiazione altro non è che un fenomeno di emissione e propagazione di energia. Il mare, il metabolismo di una cellula, l’ardere di una stella, tutti questi fenomeni parlano di energia. Un concetto piuttosto ampio per essere stigmatizzato. Proprio quelle radiazioni che ci fanno così inorridire sono le stesse utilizzate come strumento di diagnosi e di cura negli ospedali ai diversi angoli del mondo.
La Fisica e i suoi strumenti sono infatti un alleato prezioso per la Medicina, dove rivelatori e acceleratori di particelle sono ormai una realtà di successo.
Il protagonista di questo aperitivo nucleare è il protone, un proiettile piccolissimo per bombardare un problema enorme: il cancro.

“Regole”:

1) collegati sul nostro canale youtube o sulla nostra pagina Facebook.
2) prendi una birra
3) mettiti comodo
4) ascolta l’esperto
5) prepara le domande!
6) Offrici una birra cliccando qui:

Donate Button with Credit Cards

Aperitivi Nucleari: primo brindisi il 29 Maggio

CNeR_Post_1

CNeR_Post_2

CNeR_Post_3

CNeR_Post_4

Aperitivi Nucleari: primo brindisi il 29 Maggio

UN REATTORE PER ACCENDERE UNA STELLA
Relatore: Alessandro Maffini
Diretta sui nostri canali
FBYoutube
https://www.facebook.com/nucleareeragione/
https://www.youtube.com/channel/UCWXXLCqQHTyGh_fEmoEijIA

Nel tempo che impiegherete a leggere queste righe il nostro Sole avrà rilasciato nello spazio una quantità di energia pari a circa 50 milioni di volte il consumo energetico degli Stati Uniti in un intero anno.

Lo fa da quasi 5 miliardi di anni, e continuerà per altri 5 miliardi.

Chi tiene acceso il Sole e le altre stelle sono le reazioni di Fusione Nucleare.

Non stupisce che Scienziati e Ingegneri stiano provando da più di sessant’anni a sfruttarle qui sulla terra per ottenere una fonte di energia pulita e inesauribile.

Le sfide da affrontare per poter imbrigliare la potenza delle stelle in un reattore sono tante eppure mai come oggi ci siamo avvicinati a questo ambizioso traguardo.

Ne parleremo in questo viaggio che dall’infinitamente piccolo dei nuclei atomici ci porterà a parlare di ciambelle di plasma, enormi magneti e laser potentissimi, fino ad affacciarci sul futuro energetico dell’umanità.

Scarica il documento!