Incidente missilistico in Russia

Questa vicenda ha fatto molto scalpore… per il motivo sbagliato!

Il missile in questione nominato Burevestnik è un missile a propulsione nucleare di tipo slam, un sistema di propulsione molto efficiente e che può raggiungere velocità superiori a quelle dei missili intercettori.

Il missile è fatto in tre sezioni, una a propulsione convenzionale, una a propulsione nucleare che comprende uno statoreattore (un tipo di propulsore senza parti mobili che non funziona da fermo) alimentato dal reattore che riscaldando l’aria genera la spinta al missile ed infine è anche presente un vano di alloggiamento delle testate nucleari.

La potenza distruttiva di questo missile è legata anche alla possibilità di sfruttare il bang sonico volando, inoltre un volo a basse quote e con un opportuna modifica del reattore si può avere il rilascio di scie altamente radioattive.

Fatte queste premesse l’opinione pubblica si è concentrata principalmente sul rilascio di radionuclidi, di cui però non si hanno dati coerenti e inoltre non si è rilevato aumento della radioattività naturale nei paesi limitrofi. Solo nel paese più vicino si è rilevato un aumento del fondo di 20 volte, sarebbe stato un aumento di almeno 1000 volte per produrre effetti dannosi nella popolazione.

Ad oggi le vittime causate deall’incidente risultano essere 5.


E’ stato svelato solo in seguito che l’esplosione fu causata da un tentativo di recupero del missile, perduto in un precedente test.

Tutte le testate giornalistiche che hanno per cui creato falsi allarmismi paragonando questo incidente ad una nuova Chernobyl, non hanno fatto altro che confermare la loro poco professionalità nel trattare argomenti delicati come quelli militari e nucleari!

RIFERIMENTI

https://www.dsa.no/en/news/94881/no-health-impact-after-the-brief-radioactive-spike-in-arkhangelsk?fbclid=IwAR0xSLvLEBA4RzDSwXeDNYcjhj-xaX2zEWDV8IoamS8y_VDDOgFdjHgwzKM

https://what-if.xkcd.com/29/ questo link fa vedere in maniera ironica la pericolosità del nuotare in una piscina di materiale nucleare esausto.