Il TG5 e le post-verità su Fukushima

[34 secondi densi di errori] Questa mattina abbiamo scritto alla redazione del TG5, per chiedere un’immediata rettifica in merito ad alcune affermazioni false, contenute in un servizio andato in onda nell’edizione delle 20:00 dello scorso 21 maggio. Non è la prima volta che ci troviamo a dover commentare le inesattezze, le imprecisioni e le falsitàContinua a leggere “Il TG5 e le post-verità su Fukushima”

Vota:

Il “caso Report” – reazioni differenti allo stesso metodo

Il 29 marzo 2009 Report (trasmissione RAI) mandò in onda una puntata sul nucleare, o per meglio dire “contro” il nucleare, intitolata “L’inganno”. L’intento di “informare i cittadini” sull’utilizzo della tecnologia elettronucleare fu completamente tradito. Inesattezze e falsità si sprecarono. Oggi le definiremmo delle “post-verità”. Ne seguì una lettera molto decisa e dettagliata da parteContinua a leggere “Il “caso Report” – reazioni differenti allo stesso metodo”

Vota:

Attenzione al caminetto!

Sta suscitando molto scalpore la notizia, riportata anche dalla stampa italiana (per esempio qui, qui e qui), del “livello record” di radiazioni rilevate all’interno di uno dei reattori della centrale di Fukushima, danneggiati dal sisma del 2011. Ci riserviamo di verificare la correttezza dei dati pubblicati (530 sievert/ora all’interno del contenimento del reattore numero 2,Continua a leggere “Attenzione al caminetto!”

Vota:

Quando si dice “fake news”

Ad imperitura vergogna. Fonte: http://www.repubblica.it/esteri/2011/03/20/news/tokyo_capitale_in_agonia-13852633/ Per ulteriori dettagli consigliamo l’ottimo pezzo del prof. Mattia Butta: http://www.butta.org/?p=19600 Qui la descrizione sul “Wall of Shame”: http://www.jpquake.info/home/la-repubblica#TOC-2011-03-20

Vota: