Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

Nella giornata di ieri il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e quello dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti, hanno presentato gli esiti della consultazione pubblica sulla nuova Strategia Energetica Nazionale. Si tratta di 805 contributi, inviati da 251 soggetti suddivisi tra rappresentanti di categoria, aziende, società di consulenza,Continua a leggere “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

Vota:

Strategia Energetica Nazionale: i nostri commenti – ultima parte

Originally posted on Conferenza Nazionale sull'Energia:
Per la prima parte dei commenti, cliccare qui. Per la seconda parte dei commenti, cliccare qui. Per la terza parte dei commenti, cliccare qui. Per la quarta parte dei commenti, cliccare qui. Per la quinta parte dei commenti, cliccare qui. Per la sesta parte dei commenti, cliccare qui.…

Vota:

Strategia Energetica Nazionale: i nostri commenti – Parte 6

Originally posted on Conferenza Nazionale sull'Energia:
Per la prima parte dei commenti, cliccare qui. Per la seconda parte dei commenti, cliccare qui. Per la terza parte dei commenti, cliccare qui. Per la quarta parte dei commenti, cliccare qui. Per la quinta parte dei commenti, cliccare qui. Il report completo è scaricabile qui. 8 –…

Vota:

Strategia Energetica Nazionale: i nostri commenti – Parte 4

Originally posted on Conferenza Nazionale sull'Energia:
Per la prima parte dei commenti, cliccare qui. Per la seconda parte dei commenti, cliccare qui. Per la terza parte dei commenti, cliccare qui. Il report completo è scaricabile qui. 4  – Linee d’azione: gas Nel 2015 il gas naturale ha inciso per circa il 35% sui consumi…

Vota:

Strategia Energetica Nazionale: i nostri commenti – Parte 3

Originally posted on Conferenza Nazionale sull'Energia:
Per la prima parte dei commenti, cliccare qui. Per la seconda parte dei commenti, cliccare qui. Il report completo è scaricabile qui. 3 – Linee d’azione: settore elettrico Le proposte avanzate nella SEN mirano essenzialmente al raggiungimento della quota del 50% delle fonti rinnovabili sul fabbisogno elettrico (rispetto…

Vota:

Strategia Energetica Nazionale: i nostri commenti – Parte 2

Originally posted on Conferenza Nazionale sull'Energia:
Per la prima parte dei commenti, cliccare qui. Il report completo è scaricabile qui. 2 Orizzonte temporale della Strategia e scenari internazionali L’orizzonte operativo della SEN 2017 è il 2030. Se da una parte questo riferimento temporale relativamente limitato può facilitare la definizione di linee d’azione concrete e…

Vota:

Strategia Energetica Nazionale: i nostri commenti – Parte 1

Originally posted on Conferenza Nazionale sull'Energia:
Lo scorso 12 giugno è stata avviata una consultazione pubblica sulla nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN). Abbiamo partecipato alla consultazione e a partire da oggi pubblichiamo il nostro contributo, suddiviso in capitoli per comodità di lettura. ? ENERGIE PER L’ITALIA DEL FUTURO Contributo alla consultazione pubblica sulla Strategia…

Vota:

Il Bosco coltivato ad Arte – 2^ edizione, focus biomasse

Originally posted on Conferenza Nazionale sull'Energia:
COMUNICATO STAMPA “Energie per l’Italia del Futuro” ed “Ekoclub Ravenna” anche quest’anno partecipano al festival tecnico scientifico “Fare i conti con l’ambiente”, ed hanno organizzato il Workshop M previsto in programma venerdì prossimo, 20 maggio 2016. Siamo alla seconda tappa di un percorso studiato per affrontare questioni ambientali…

Vota:

La politica energetica all’ombra del campanile

[Quando parliamo di “ambiente” facciamo riferimento anche a una particolare relazione: quella tra la natura e la società che la abita. Questo ci impedisce di considerare la natura come qualcosa di separato da noi o come una mera cornice della nostra vita. Siamo inclusi in essa, siamo parte di essa e ne siamo compenetrati. LeContinua a leggere “La politica energetica all’ombra del campanile”

Vota:

La posizione del Comitato Nucleare e Ragione sul referendum No-Triv

Le ragioni del SI sono deboli, ma soprattutto il referendum è lo strumento sbagliato per indirizzare le scelte di politica energetica, che meriterebbero ben altra attenzione. La politica smetta di essere miope, guardi oltre il proprio naso e si convochi una Conferenza Nazionale sull’Energia che dia frutti duraturi in un quadro condiviso. Il prossimo 17Continua a leggere “La posizione del Comitato Nucleare e Ragione sul referendum No-Triv”

Vota: